Risarcimento Danni.

Lo Studio ha maturato ampia esperienza in materia di responsabilità civile, contrattuale ed extracontrattuale, impegnandosi ad ottenere per i propri clienti, in sede stragiudiziale ovvero giudiziale, un soddisfacente risarcimento del danno patrimoniale e non patrimoniale. Nell’ordinamento italiano, infatti, il risarcimento del danno è una conseguenza sanzionatoria dell’illecito civile, causato da un inadempimento contrattuale ovvero dalla violazione del dovere generico di non ledere la sfera altrui (neminem laedere). I danni risarcibili vengono quindi distinti in due categorie, quelli patrimoniali e quelli non suscettibili di valutazione economica (danni non patrimoniali). Le due componenti del danno patrimoniale sono il danno emergente, da intendersi come perdita patrimoniale subita dal danneggiato in seguito all’illecito, ed il lucro cessante, ovvero la perdita di guadagno che ha subito il danneggiato, così come si riflette sulla sua capacità di conservare ed incrementare il proprio patrimonio nel futuro. Il risarcimento del danno non patrimoniale rileva invece quando sia colpita la sfera della persona, ovvero quanto siano stati lesi i diritti costituzionalmente garantiti dell’individuo. Il danno biologico ne è un esempio, il quale viene in rilievo come «lesione temporanea o permanente all'integrità psico-fisica della persona, suscettibile di accertamento medico-legale, che esplica un'incidenza negativa sulle attività quotidiane e sugli aspetti dinamico-relazionali della vita del danneggiato, indipendentemente da eventuali ripercussioni sulla sua capacità di produrre reddito» (art. 138 cod. ass. priv.) Il risarcimento di questo danno, ad esempio, viene liquidato dal giudice integralmente e in una somma omnicomprensiva, posto che le varie voci di danno non patrimoniale elaborate dalla dottrina e dalla giurisprudenza (danno estetico, danno esistenziale, danno alla vita di relazione, ecc.) non costituiscono pregiudizi autonomamente risarcibili. La natura onnicomprensiva menzionata comporta che, nella liquidazione del danno non patrimoniale, vengano prese in considerazione tutte le conseguenze dell'evento dannoso, evitando duplicazioni risarcitorie, che potrebbero derivare dall’attribuzione di definizioni diverse a pregiudizi identici. L’esperienza acquisita dallo Studio è idonea quindi a fornire al cliente un’attenta e completa valutazione della situazione lesiva lamentata, consentendo di individuare ed analizzare tutte le componenti del danno risarcibile subito nel caso specifico, alla luce della più recente dottrina e giurisprudenza.
Ecco alcune voci: – infortuni sul lavoro
– incidenti stradali
– mobbing
– illeciti familiari
– stalking
– perdita dell’animale d’affezione
– rapporti di vicinato
– infortuni in ambito scolastico, nelle attività sportive, ecc.
– lesione del diritto all’identità personale ed all’immagine
– vacanza rovinata
– responsabilità professionale
– inadempimento contrattuale

Studio Legale Ferrari.


Contattaci